Added by on 21 agosto 2017

1987 – Una sveltina con Gianna.

La feci spogliare e le diedi cinquanta colpi con la stecca di bambù sul sederino dovendomi ringraziare ad ogni colpo per occuparmi della sua educazione, ad ogni colpo si sentiva la sua voce diventare sempre più tenue segno che la sofferenza della cagna era forte. Donna con uomo , uomo con uomo , donna con donna , più uomini e donne era tutto quello che potevo vedere da primavera ad autunno , ma sia pure raramente anche in inverno , dai miei nascondigli . Adesso dissi possiamo andare a mangiare. Giovanna si presentó come al solito alle 15. Quasi vent’anni insieme, mi avevano fatto ritenere di conoscere a fondo mia moglie e, in mente mia, mi piaceva convincermi che, se la donna splendida, che mi sta a fianco, avesse dovuto avere un amante, me lo avrebbe potuto dire in tutta franchezza. Oggi è stata normalmente in ufficio e come se niente fosse, mi ha detto che sarebbe rientrata al solito orario. Abbandonato il cazzo di Markus le mani di Olga si sono strette sulle mie guance , con forza , costringendomi a lasciare il cazzo e ad aprire , ma è più giusto dire spalancare la bocca . . . Leccava la cappella come se fosse bollente, me lo tirava su e incominciava a leccarmi le palle per poi passarmi la lingua per tutto il cazzo fino alla cappella. Capii subito, poco più che ragazzo, che sporcarsi un po’ le mani apriva meglio le strade del “successo”. . Mi infilò la sua lunga lingua in bocca ed iniziammo a baciarci alla grande, la girai ed iniziai a slinguettare tutto il suo corpo, Le apri la vestaglietta ed iniziai a succhiare i capezzoli fantastici…duri, scuri e dritti, con sotto due tette da urlo…. Adorava leggere e prendere il sole stando sdraiato sul lettino e guardando quello stupendo panorama. La scopó lentamente per 5 minuti, poi, con il buco che si era allargato, la fece mettere a pecora con la testa rivolta verso la testa della sdraio. Non si era mai fatto molti amici in vacanza e inoltre quei pochi che aveva, non erano ancora arrivati quell’anno. Staccò la mano dalle sue tette e si dedico completamente al mio cazzo

Sure:
Etiketler: 1987 – Una sveltina con Gianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*