Added by on 6 settembre 2017

Amici negli spogliatoi della piscina

Anna, per la prima volta, era completamente in mia balìa, con il cazzo sempre ben serrato nella sua bocca, godeva ripetutamente con quel dito che affondava nel culo. Avevo abbandonato quasi tutte le amicizie o meglio mi ero fatta emarginare per non star sempre a discutere con mio marito che non gradiva molto le mie vecchie compagnie. Di lì a poco venni in un orgasmo spettacolare,lascia cadere la cornetta mi inginocchiai davanti a lui e iniziai a succhiagli il cazzo,la foga con cui lo leccavo faceva pensare a l’uomo che volessi mangiarlo tant’è che mi disse “piano bimba non te lo tolgo “ Un altro paio di colpi con la lingua aiutati dalla mia mano e lo sentii scaricare tutto il suo piacere nella mia bocca,lo bevvi tutto lo leccai accuratamente come a fargli un bidet. Ora ero io che non c’è la facevo più, dovevo fare qualche cosa per la mia erezione e iniziai a segarmi lentamente mentre continuavo a spostarmi per riprendere tutto quello che accadeva, non volevo perdere nulla. . . Certo. . disse che non lo avrebbe mai immaginato ma che sì quel natale se la sarebbe proprio fatta. “Che fortuna -disse Maria- questo autogrill ha anche i bagni e le docce”. Dalle dieci del mattino alle dodici per la mamma, dalle 14 alle sedici la zia, dalle sedici alle diciotto sua sorella e dalle diciannove alle ventidue per lei”. Io non aspettai oltre e gli chiusi la bocca con l’uccello e continuai a riprendere mentre lei spampinava, al che Italo si staccò, io gli dissi “dove vai?” “hai già finito?” e lui “vado a prendere il cell così riprendo dal mio lato” allora io ne approfittai per sdraiarmi e farmi fare una pompa come avevo visto prima, ne valeva la pena

Sure:
Etiketler: Amici negli spogliatoi della piscina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*