Added by on 6 settembre 2017

ci pensa la mamma III

. Lo tirai fuori per prenderlo in bocca ma per il suo essere così bigotto mi disse “ma chi ti ha insegnato a fare certe cose,cosi lo fanno le puttane” Volevo piangere,ma poi replicai “lo facevo per te amore anche contro voglia solo per te”si calmo un attimo e rispose “lo sai che certe cose non si fanno io non te l’ho chiesto e le amiche che frequenti non mi piacciono” L’incanto era svanito con una scusa gli chiesi di portarmi a casa che ero stanca e così fù. . Così entrai e la chiamai. Improvvisamente mi bacia infilando una grossa lingua nella mia bocca , io ho un travaso di libidine e assecondo le sue avances, ha delle braccia fortissime e mentre mi bacia e mi lecca mi blocca e mi fa suo sollevandomi e spostandomi come fossi un fuscello . Dopo qualche minuto, Italo mi scrisse ancora “che tettona che è questa, ci starebbe una bella spagnola” e mi allega il link di una foto. “Davvero hai bisogno di una pausa?” chiese la nonna senza smettere di masturbarlo. tolgo velocemente il camice,faccio finta che non sia mai accaduto niente. Il padrone di casa se ne accorge e dice a Eva: – Sei particolare tu, sei diversa: ti dispiacerebbe se ci vedessimo altre volte, solo tu e io, qui o dove t’è più comodo? Eva lo guarda, valuta, risponde: – Sono diversa? Puoi considerarmi una puttana esclusiva, lo faccio quando mi va, non valuto soltanto il prezzo, conta anche l’impressione che ho dall’uomo, un’idea di rispetto e ragionevole gradevolezza. Si mettono d’accordo per la sera, mangiare insieme, poi c’è un cantautore che fa un concerto in un bar, Federica lo conosce, lo andranno ad ascoltare. Ci voleva tanto a trovare il coraggio”. , gli ultimi schizzi entrano nella sua gola

Sure:
Etiketler: ci pensa la mamma III

Kategori:

İtaliano

Etiketler:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*