Added by on 22 agosto 2017

Diario di un rapporto molto particolare. 1- L&#039

So che c’era scritto nella lettera,Vale ha chiesto a me cosa scrivere. Su, troia, puoi fare di meglio. Il sapore è dolciastro e vischioso e con un non so che di aromatico, ma talmente carico di sesso che il mio cazzettino, sebbene esausto, ha due spasmi di eiaculazione. Con lei il sesso era tutto una risata, era frizzante nel vivere e nel fare sesso. Mi giro con le spalle rivolte verso la strada, proprio mentre passa rombando una macchina. Io volevo andarmene non ne potevo più, che cazzo, una così che fa fatica a fare i conti a mente dovrebbe fare la pornostar visto che ha solo un bel fisico. Venne sottoposta alla punizione del sedere con il cane una prova terribile in cui molte candidate si ritiravano, anche qui riuscì a res****re tra enorme sofferenze, sul suo sedere era infatti presenti numerose piaghe su cui ci sarebbe voluto diverso tempo per rimarginare le ferite. Io assomigliavo alla mamma, la mia bellissima mamma Ornella, con la quale condivido gli occhi azzurri e i capelli castano biondi, ho una pelle molto chiara che anche col passare degli anni non si è coperta di peli dovuti alla mia natura di maschio. Ora sarei quasi pronto a ricominciare. LOREDANA: Si spieghi meglio, dottore. Ero la femmina che desideravano

Sure:
Etiketler: Diario di un rapporto molto particolare. 1- L&#039

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*