Added by on 8 ottobre 2017

Hellen ed i miei sogni

. Poi mio padre mi volle vicino mentre infilava con foga il battacchio nella gola di una donna. Io stavo cominciando ad essere più sveglio, mi stava diventando un po’ duro e mi sentivo a disagio. Mi son sentito una merda mia cugina aveva raccontato tutto alla sua amica. Prendiamo le scale e arriviamo al terzo piano con il fiatone. Le dita di Davide erano intorno al mio uccello e stavano muovendosi alla velocità del lampo. Ecco cosa accade quando un uomo rifiuta le avance di una bellissima donna. Siamo dentro. Tolse il bavaglio, le liberò le mani: come risposta ricevette uno schiaffo forte e deciso: “Ti odio, bastardo, VI ODIO TUTTI E DUE!” urlò furiosamente, singhiozzando, scappando nella sua camera. Perchè venni subito. Nel senso che vorrei tanto passare alle vie di fatto. Riceverò più di un orgasmo, e questo farà capire a tutti quanto sono troia. Comincia a masturbarmi, spingendo prima due poi tre dita sempre più dentro. Ah ecco la battona!!! Non mi ero sbagliato!! Vuoi provocarmi? Giochiamo pure allora. Te lo vorresti toccare? Ti vorresti fare una sega? Porco! ; ;. Mi stringeva verso di sé, baciandomi, guardandomi negli occhi, come se volesse penetrarmi con tutto il corpo. Un saluto dolce ed affettuoso con la promessa solenne di rivederci al più presto. “E il cellulare della puttana?” chiese ancora lui

Sure:
Etiketler: Hellen ed i miei sogni

Kategori:

Dilettante

Etiketler:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*