Added by on 8 ottobre 2017

IL SONNIFERO. COME MI SONO GODUTO LA ASHLEY DEI ME

Ma non mi dispiace se loro guardano, mi eccita di più. – certo che ce l’ho – Mi infilò una mano nel pigiama, la cintura era arrotolata attorno al mio cazzo, sentivo le sue dita che nel cercare di liberarla me lo toccavano portandomi così ad un’erezione completa. 60 atletica (ha fatto danza), ha capelli castani lunghi appena sotto le spalle (al momento raccolti in una coda) e carnagione abbronzata, un culo sodo e tondo, le tette …. ” Ripeté Nic sorridendo con gratitudine all’amico. Lui òle palpò il culo con decisioone. Scopai Agnese in fica, facendola venire più di una volta e quindi tornai a Lisa che si prese la sua parte a gambe larghe accanto alla madre che per eccitarla ancora di più le succhiava delicatamente i capezzoli. Non si lamentò per niente. Io ero seduto sul divano, Simona me lo succhiava ed il marito era inginocchiato a leccarle il culo, una scena da film porno, preso dall’eccitazione la tiravo per i capelli facendola posizionare dove meglio credevo, lei continuava a parlare a Paolo: – “Leccami il culo come un cane Paolo, sei un cagnolino ubbidiente vero?”; – “Si, tutto quello che vuoi tesoro…”; – “Preparati a vedermi impalata da questo cazzo nerboruto, tra poco impazzirò di piacere e tu ti verrai nelle mutande, ne sono sicura. Col cazzo duro. “Dai fai la seria Io non ho mai fatto sesso in pubblico non e’ il caso, la piazza è ancora frequentata…. Io non ti guardo”. Alla fine se ne scusò “Ti da fastidio se parlo eccitato di tua sorella”. Per dio! Sbottò stupito rendendosi conto di cosa aveva di fronte. dopo il primo incontro ci siamo trovati altre Volte e finiva sempre con una bella scopata da dio lei e una Donna con tanta roba e tanta passione( come ho raccontato alla prima storia) e alla fine la mia sborra calda nella bocca di lui ormai ci aveva preso gusto ormai faceva die pompini molto buoni,( certo non come una bocca di una Donna ma dopo che la sua Donna mi faceva andare in tilt e ci sapeva fare veramente )anche la sua bocca era buona per scaricare, ma l altro giorno sono andato a cena da loro iniziamo a mangiare io alla fine aiuto a pulire la tavola, per ricambiare l invito era il minimo, finito tutto lei prepara il caffe noi andiamo in salotto e nel mentre aspettiamo lui mi Fa una domanda che mi fa dubbitare un po per il proseguo della serata, mi dice ma tu hai mai dato il tuo bel cazzo ad un uomo? rispondo mai fatto con uomo e non credo che succedera mai, lui risponde peccato.

Sure:
Etiketler: IL SONNIFERO. COME MI SONO GODUTO LA ASHLEY DEI ME

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*