Added by on 9 ottobre 2017

In un club privè

Prima di andare in orto per raccogliere pomodori e cetrioli , nel magazzino avevo preparato due bottiglioni del nostro vino rosso e una mezza forma di formaggio , tutto messo in un cesto che avrebbe anche accolto le verdure . . . . . Nel frattempo cresceva il rapporto tra me e quella che sarebbe diventata mia zia, la vedevo crescere e diventare sempre più una donna attraente, era simpatica sempre allegra e con un corpo sempre più sensuale, ma a parte qualche mio pensiero scabroso nei suoi riguardi, quando indossava quei costumini bianchi che le nascondevano a stento capezzoli e figona o quando mi abbracciava facendomi sentire la morbidezza dei suoi seni sul mio viso, e mi inebriava del suo dolce profumo, rimaneva una bella presenza nella mia vita. I nostri rapporti iniziarono così: con la sua mano che viaggiava, decisa e precisa come uno stantuffo. Insomma i miei sospetti si sono ingigantiti e arricchiti di elementi che non so (o non voglio) incastrare tra di loro. Come sapete, questi piazzali ingannano, e mi ritrovai a percorrere un enorme spazio prima di arrivare al parcheggio. normale lo so

Sure:
Etiketler: In un club privè

Kategori:

İtaliano

Etiketler:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*