Added by on 15 settembre 2017

io e Doria (4)

. Fiamma slacciò la cintura ed aprì la giacca con il sorriso in bocca, era bellissima. . . Arrivò il fine settimana, di solito niente scuola. Facevano capire che aveva una voglia matta. La questione finì lì e nei giorni successivi entrambi cercammo di dimenticarci dell’episodio. ecco amore e stasera la cena la offro io. Sapeva di offrire uno spettacolo indecoroso, ma in fondo non aveva fatto nulla per evitarlo. Prendi la tua macchina”, mi disse semplicemente. Filippo gemette “Wow tigre, hai un culo così sexy!” e inculava il sedere del suo bel giovane. Nulla da fare, ricerca vana. Ad ogni passo la pettorina del grembiulino oscillava come una tendina scoprendo i capezzoli e mettendo ben in mostra il suo sesso : era uno spettacolo eccitante e perverso. dissi. . Fagli sentire che stai prendendo cazzo al tuo amico ed infatti non riuscivo a parlare dai colpi che mi dava. Che volete farci, quando il mio amore è nervoso meglio non contraddirla mai, neanche con una piccola smorfietta sul viso, senno come si dice, sono cazzi amari e nonostante la mia lingua le ha leccato centimetro per centimetro anche in mezzo alle dita dei suoi deliziosi piedini e il cazzo si sia rizzato duro come un bastone dal piacere provato, alla fine mi sono ritrovato a pecora sul divano con un grosso vibratore nel culo e la sua mano che mi mena il cazzo fino a farmi venire facendomi ansimare come un maiale. Osai di più e le chiesi di uscire a cena vestita così.

Sure:
Etiketler: io e Doria (4)

Kategori:

İtaliano

Etiketler:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*