Added by on 8 ottobre 2017

LA NINFETTA E QUEL BUCO NEL MURO – 2a parte

Fece un giro intorno al lettino per darmi nuovamente un pó di tregua, sfiorandomi ovunque e riprese la posizione dalla quale era partita. basta Natsumi, non ce la faccio piú! Mi fanno troppo male le palle” Dissi. . Da come avevamo parlato si era praticamente deciso che avremmo visto un film horror, ma una volta a casa Matilde stravolse i piani. . Un giorno stavo guardando un film pornografico e mia madre era in terrazzo ad innaffiare le piante. Avremmo visto tutto molto bene, ed eravamo pronti ad intervenire se qualcosa fosse andata male. Era bellissima, le labbra esterne scure e grosse, divise da quelle interne nere e frastagliate, il tutto sormontato da un clitoride rosa ed invitante. Ti cago in gola, uno ridendo mentre Marina lo lecca grida “le ho scoreggiato in faccia!”, e Marina gli risponde dandogli dello stronzo e del bastardo, allora il tipo torna indietro e si rimette a cavalcioni sulla sua faccia, Marina si divincola , ma la tengono ferma, il culo del tipo e enorme e le si siede sulla faccia che scompare in mezzo alle chiappe dell’uomo, la sento gridare e mi faccio avanti per fermarlo, ma Mario mi trattiene e mi dice “non ti preoccupare quello ci sa fare con le troie”, poi il tipo le grida “lecca vacca se no ti cago in bocca” poi si alza un po’ e vedo Marina che lo lecca con la lingua, il tipo le scoreggia ancora in faccia, ma questa volta Marina continua a leccare senza staccarla dal buco del culo dell’uomo. ” …“dammi il tuo cazzo……” disse Sonia. . Poi mi piegai sopra di lei e puntai la grossa cappella tra le piccole labbra.

Sure:
Etiketler: LA NINFETTA E QUEL BUCO NEL MURO – 2a parte

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*