Added by on 26 agosto 2017

Le Mutande di ANTONELLA 48enne

Gli altri erano un po’ in disparte, quasi come avessero ricevuto l’ordine di stare lontano fino a che non mi avrebbe inculata pensando che sarebbe stato lungo e problematico. peccato che oramai quello di mio marito abbia dato il meglio di se! “Apri la bocca” incredibilmente è la voce di mio marito quella che ho udito. E il guaio è che mi piace, caderci. Se ne è accorta anche lei, perché si affaccia col suo viso sul mio, guardandomi negli occhi e, mollandomi un leggero buffetto sulle guance che ora indossano guanti chirurgici in lattice, mi dice: -Oi. Ne spinge anche un poco dentro con la punta di un dito, poi lo ritrae. . . . In altre circostanze non lo avrei lasciato fare, ma, ora come ora, provo addirittura piacere nel soggiacere alla sua volontà senza opporre la minima resistenza. ok, così va bene. Disegna linee con il suo tocco leggero sulla mia pelle, dall’alto verso il basso. Opto per bussare prima di entrare. Chinato sulla ginocchia ora Carlo mi lecca,aprendo le grandi labbra infila la punta della lingua dentro la mia vagina umida e pulsante gonfia e bagnata,titillando sempre il mo clitoride con la punta del dito. . Rilassati. Ho appena il tempo di rilassare i muscoli per non sentir dolore, che il cazzo di mio marito mi scivola in culo. La mia Padrona se ne sta in piedi sul tappetino di spugna al centro del bagno, completamente nuda, con le braccia alzate. Vengo ancora, e ancora

Sure:
Etiketler: Le Mutande di ANTONELLA 48enne

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*