Added by on 8 ottobre 2017

L'insospettabile signora

sentivo il mio ano allargato e gocciolante di saliva. . e lui ci prova pure a farmi godere a modo suo, ma a me non basta. ” – il marito prese una s**tola di fazzolettini dal cassettino portaoggetti anteriore e si avvicinò al finestrino, quando fu li davanti vide sua moglie nuda e con tutta la schiena sporca del mio sperma, sudata come bestia ed ancora con il fiatone, io dietro di lei con il cazzo ancora duro appoggiato sulle sue chiappe, spalancò gli occhi godendosi la scena, deglutì nervosamente e poi sparì velocemente. Non tanto per il tradimento, quanto perché il sesso di quella sera era stato ridicolo a confronto di quello fatto nello studio del preside. . Feci pulizia e poi cominciammo a rivestirci, io ero imbarazzato, la presenza di suo marito mi aveva turbato, lei lo notò e mi disse: – “G. Ragazzi era una bellezza! Lui si accarezzò le palle e se le tirò mentre mi fissava ed io dissi: “Mi piacerebbe fare una doccia, non ce l’ho a casa. ” Eccitato dissi: “Preferisci stare sopra in un 69. sei un sogno…” – sorridendo bevve ancora un po’ di succo e si riattaccò al cazzo continuando a ripulirlo dalle ultime gocce di sperma che ancora uscivano e sempre guardandomi negli occhi. , scusa” – lei mi guardò con aria delusa e poi mi disse: – “Allora vieni, tanto te lo rifaccio diventare duro in un attimo!” – detto questo me lo riprese in bocca ed io scoppiai all’istante, continuò a succhiarmelo mentre con una mano mi accarezzava le palle, poi me le leccò continuando a menarmelo, ero stravolto, non immaginavo che una donna dall’aspetto così distinto fosse così affamata di cazzo, poi, notando che restava duro, prese un altro preservativo e mi disse: – “Cambiatelo ti prego, ne voglio ancora!” – lo cambiai in fretta e furia sperando che non diventasse molle, lei tornò immediatamente sopra e ricominciò a cavalcare con lo stesso ritmo forsennato di prima. Evidentemente era andata ben oltre con la ragazza della metropolitana. . Lo pompai delicatamente e lentamente; la vivida sensazione e la vista del suo giovane cazzo era più di quanto avessi potuto sognare, per quanto fosse difficile tentai di ritardare il mio orgasmo ma il piacere mi sopraffece Lo sperma scoppiò dal mio uccello pulsante mentre lui succhiava. “Fatti una sega frocetto, dai fammi vedere come sborri con il mio cazzo in culo” “Non so se riesco, mi sono segato prima” “Io non mi muovo dal tuo culo rotto fino a che non ti vedo sborrare. . . Mi sembra inutile ricordarle di vestirsi elegantemente per noi, altrimenti, come ne caso in cui non volesse aprirci o simili, questo video verrà spedito a tutti i suoi vicini, ai suoi parrocchiani e, inutile dirlo a suo marito. ma con lui no. Il viaggio ritorno a casa, anche se breve, fu impegnativo per il culetto di Matteo che ad ogni sobbalzo gli mandava chiaro il segnale di quanto fosse stato duramente maltrattato

Sure:
Etiketler: L'insospettabile signora

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*