Added by on 6 settembre 2017

Litri di sborra per la troietta in calore

” Immaginando la scena il mio pisello ha cominciato a pulsare. Ciao. Sotto i miei colpi, zia comincio’ a gemere ed ad agitare il suo bel culo. LEI:SSSCCCHHHH, AAAAAHHHHH, SSSSSSCCCCCCHHH, MMMMMMMM SCOPAMI PORCO SCOPA LA TUA TROIA SFONDAMI LA FICA DAI DAI DAI. Nella mia camera da letto, una sera, alla fine di un suo turno di lavoro. Tra i singhiozzi racconta di avere litigato con Luca, lui voleva fare sesso, lei ha rifiutato e ne è nato un casino. vorrei mettere mano a quel ben di Dio ma so che mi conviene aspettare il mio turno. ” “Urca, racconta” Esita un attimo, poi prende fiato e comincia. E in due o tre smanacciate esplosi una quantità di sborra da paura. Ci siamo messe vicino al magazzino del bagnino e siamo rimaste lì un po’ a parlare fino a che Joli ha proposto di fare un bagno. Entriamo in macchina e per qualche minuto regna il silenzio, così per rompere il ghiaccio dico qualche cazzata sulle sue scarpe: belle le scarpe peccato che siano da riparare. – – Ma il tuo cazzo e’ piu’ grande del tuo dito. Mi sentivo gonfia dentro, mi sembrava che tutta la mia passerina volesse esplodere verso l’ esterno, non so spiegarti mi sembrava di avere dentro un palloncino sempre più gonfio di aria che mi dilatava tutta. dovrai leccare i capezzoli a Stefania. Fate buon gioco, dolci ancelle

Sure:
Etiketler: Litri di sborra per la troietta in calore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*