Added by on 21 agosto 2017

Sverginata a 17 anni in barca…(Parte 2)

, mi guardò e mi disse che voleva parlarmi, uscimmo nel vicolo, lei si avvicinò e mi disse: – “Senti non stiamo qui a perdere tempo, io voglio stare con te, a te interessa o no? Mi hai evitata tutta la sera, dopo la telefonata dell’altro giorno io mi aspettavo almeno che tu mi parlassi, invece niente…”; – “Hai ragione ma come ti ho già detto non mi va di farmi vedere con un’altra davanti a R. . Mi ritrassi un attimo ma poi lasciai fare. ”; – “E P. solo alla mia goduria che provavo nel venire masturbandomi cosi violentemente e dolcemente nello stesso momento. . . Ero in piena di libidine, era la prima volta che mi facevo così, e ora davanti a lui e davanti allo specchio. ”; – “Tu me l’hai fatta perdere la testa S. ”; – “Il mio modo di amare è diverso dal vostro, a differenza di P. fammi godere…”. . lei se ne accorse e passando una mano sotto la mia pancia mi tirò a è prendendomi il cazzo in mano. Uscimmo dal negozio continuando ancora per un po’ a visitare il centro commerciale dirigendoci verso casa intorno alle 17,00. Indossava un paio di pantaloncini corti che le entravano tutti nel culo ed una magliettina corta che mostrava il suo adorabile pancino, l’abbracciai da dietro appoggiandole il cazzo durissimo al culo: – “Mmmmm hai una biro enorme in tasca oppure sei felice di vedermi?”; – “Ho il cazzo che sta scoppiando nei pantaloni e sono felicissimo di vederti…”; – “Vai a lavarti le mani che il pranzo è pronto, l’ho cucinato con le mie manine…”; – “Hai programmi per il pomeriggio?”; – “Si, quello di farmi bella ed aspettarti trepidante…”; – “E se ti dicessi che non devo andare a lavorare fino a lunedì cosa mi dici?”; – “Davvero? Non mi stai prendendo in giro vero?”

Sure:
Etiketler: Sverginata a 17 anni in barca…(Parte 2)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*