Added by on 27 agosto 2017

Una mamma che fa un pompino nel bagno

“Ma non dimenticare che sono sempre un giovane arrapato” Lei sollevò un sopracciglio e scoppiò a ridere. Fu Marisa infatti che prese l’iniziativa, si impossessò del mio cazzo cominciando un sensuale massaggio per farlo tornare in tiro, quindi, quando lo scopo fu raggiunto (non ci volle poi tanto) , si dedicò ad un sapiente inizio di masturbazione con annessi colpi di lingua sullo scroto al fine di mantenerlo sempre bagnato. Angela corrispose in pieno ed io mi vidi costretto quasi a defilarmi anche se il mio cazzo era ancora decisamente in possesso di Marisa che non smetteva di masturbarlo. Solo quest’ultima si limitava a dare piacere ed a osservare la scena non provando nessuno stimolo diretto,ma avendo il grado di eccitazione alle stelle; fu così che allora l’attirai verso di me cercando la sua bocca con la mia. Io e Angela ci guardammo come a cercare il consenso reciproco per l’ingresso della zia, facemmo spallucce, al punto in cui eravamo sarebbe stato inutile trincerarsi dietro a falsi pudori, e, mentre io coprii con un lembo del lenzuolo le mie nudità, più per falso pudore che altro e lei, avendo ancora infilata la gonna benchè completamente sollevata, gonna che prontamente fece scendere più per un senso di simulata moralità che per effettiva volontà, rispondemmo insieme: “Vieni pure”. ” Mi guardò stupita, era quasi incredula, ma si intuiva che era desiderosa di saperne di più sul misterioso mondo del sesso. Sabrina, lontana dal letto, si tolse il resto degli indumenti e si appoggiò alla porta chiusa della camera con le gambe leggermente divaricate. Lorenzo si tolse i vestiti, rimanendo nudo. Sabrina prese il pene in bocca: era bellissimo sentire il sesso maschile molliccio nella propria bocca. era sotto il mio controllo , faceva ciò che volevo . “Non lo vuoi?” La guardai nei suoi occhi che bruciavano di lussuria. ” “Senti sorellina, tu che ne pensi di quella storia di nonna Giulia e del soldato, secondo te è vera o erano solo le fantasie di una ragazzina?” “Per me è tutto vero, le descrizioni sono così realistiche e le sensazioni così autentiche che io non avrei nessun dubbio in proposito. Il desiderio, la voglia e le pulsioni sessuali erano più forti dei legami familiari, non aspettavamo ambedue che questo momento. Le mie labbra si avvicinarono al suo collo, lei ebbe un lieve brivido

Sure:
Etiketler: Una mamma che fa un pompino nel bagno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*